Stampa

News CUN n. 15 (06/12/2015)

 

Giudizi disciplinari nei confronti di professori e ricercatori universitari. La legge 240/2010 (art. 10) assegna agli Atenei la competenza esclusiva in materia di giudizi disciplinari. In tal modo il Collegio di disciplina svolge la funzione istruttoria ed esprime il parere conclusivo, secondo modalità definite nello Statuto dei singoli Atenei. In una propria Raccomandazione, il CUN ritiene che occorra un maggior distacco tra l’organo che valuta la responsabilità disciplinare e il contesto da cui scaturisce l’eventuale azione disciplinare; inoltre l’attuale normativa potrebbe generare differenze e disparità di trattamento fra Atenei. «In particolare il CUN ritiene che debba essere garantita l’imparzialità di chi giudica , da intendersi come assoluta estraneità e neutralità rispetto agli interessi in causa». Da qui la necessità di «una netta separazione fra chi promuove l’azione disciplinare, chi procede alla fase istruttoria e decisoria, e chi infligge la sanzione o dispone l’archiviazione del procedimento». Di conseguenza il CUN auspica che la competenza in materia venga interamente attribuita a «un unico Organo nazionale, espressione del sistema universitario e delle sue autonomie, che assicuri la necessaria uniformità dei criteri di valutazione e di imputazione delle sanzioni disciplinari».

Per il testo integrale della Raccomandazione: https://www.cun.it/uploads/6118/Raccomandazionecompetenzadisciplinare.pdf?v=

 

Prossima sessione: 15-16 dicembre 2015

 

ALTRE NOTIZIE

 

Passaggi di settore. Sul sito www.cun.it è stata attivata la finestra/funzione di servizio di "Guida alla presentazione delle domande per i passaggi" di settore, con possibilità di inoltrare la domanda direttamente dalla PEC indicata.
La trovate sulla colonna a destra della home page.

«Razionalizzazione e accorpamento delle classi di concorso a cattedre per l’accesso all’insegnamento nella Scuola Secondaria». llCUN, offre in questo documento un esame dettagliato dello schema di «Regolamento recante disposizioni per la razionalizzazione ed accorpamento delle classi di concorso a cattedre e a posti di insegnamento, ai sensi dell’art. 64, comma 4, lettera a), del decreto legge 25 giugno 2008, n.112 convertito dalla legge 6 agosto 2008, n. 133», proponendo interventi correttivi atti ad assicurare, in termini di classi di corsi di studio e di crediti acquisiti nelle discipline, le più adeguate conoscenze e competenze all’insegnamento per le diverse  classi.

https://www.cun.it/uploads/6107/AnalisieproposteCUNclassidiconcorso2015.pdf?v=

 

Vi segnalo due documenti interessanti, prodotti, rispettivamente, dai Ministeri dell'Educazione francese e spagnolo. Sono interessanti dati statistici sul sistema educativo utili per capire come viene gestito il sistema e quali sono le tendenze relative a studenti, corsi, docenti, finanziamenti…

http://cache.media.education.gouv.fr/file/2015/67/6/depp_rers_2015_454676.pdf

http://www.mecd.gob.es/dms/mecd/educacion-mecd/areas-educacion/universidades/estadisticas-informes/datos-cifras/Datos-y-Cifras-del-SUE-Curso-2014-2015.pdf

 
FacebookTwitterDeliciousLinkedin
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner (con il tasto "CLOSE"), scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione Cookie Policy cliccando su "MORE"